Welcome to MedicalPress a Premium Medical Theme
Titolo Immagine

Criolipolisi

Home  /  Criolipolisi

La criolipolisi

La Criolipolisi è l’unico trattamento non invasivo per ridurre le adiposità localizzate. Usa le proprietà del freddo per eliminare il grasso in eccesso in modo naturale.

Il trattamento di Criolipolisi è consigliato in caso di cuscinetti di grasso localizzato, in particolare su ventre, maniglie dell’amore, fianchi, glutei, schiena e braccia.

Cos’è la Criolipolisi e a cosa serve

  • È un trattamento rapido ed estremamente ecace che punta a rimodellare i contorni del corpo sfruttando l’azione del freddo.
  • Sottoponendo le cellule adipose a basse temperature si innesca un processo chiamato apoptosi, ovvero l’eliminazione delle cellule regolata dall’oganismo.
  • Le cellule colpite dal freddo vengono smaltite in modo del tutto naturale e graduale.

Le proprietà naturali del freddo per eliminare il grasso in eccesso.

La Criolipolisi Yeti è da sempre uno strumento incredibile per la riduzione delle adiposità localizzate ed i trattamenti della PEFS con metodi non invasivi: da oggi questa tecnologia entra in nuova era con Yeti passando a un livello superiore, in un’apparecchiatura più sicura, più efficace e certificata. La prima novità fondamentale: 4 nuovi manipoli, incredibilmente più efficaci nel raffreddamento, grazie a un’innovativa meccanica interna che ne aumenta le performance. Raffreddano più velocemente e mantengono la temperatura sempre costante, con risultati migliori. Per l’operatore è tutta un’altra cosa: il macchinario ora è più maneggevole, grazie al peso ridotto dei suoi manipoli, e la manutenzione è più semplice e veloce.

Ogni più piccolo componente di Yeti è stato progettato con cura meticolosa per dare il massimo, mentre al di fuori anche il design è rinnovato in un inconfondibile stile Made in Italy che si nota al primo sguardo.

Come funziona?

  1.  L’Adiposità localizzata, protetta da una membrana antigelo viene aspirata all’interno del manipolo di YETI, che abbassa la temperatura.
  2. Le cellule adipose colpite dal freddo vengono immobilizzate.
  3. L’organismo riconosce le cellule adipose immobilizzate come inattive e le espelle.
  4. Si riduce il volume delle adiposità fino al 20-30% in ogni seduta.

Nel cuore della macchina, una tecnologia straordinaria.

Cuore della tecnologia Yeti sono gli innovativi manipoli, completamente riprogettati per garantire un raffreddamento più veloce, una temperatura sempre costante, per risultati eccezionali.

Un avanzatissimo software di gestione riesce a pilotare con estrema efficacia il raffreddamento di ben 8 celle di Peltier (6 in più rispetto ai manipoli tradizionali) e attraverso specifici rilevatori di calore riesce a leggere costantemente la temperatura del trattamento per garantire una rapida ed omogenea discesa della temperatura su tutta l’area da trattare.

In sinergia, un avanzatissimo sistema elettromeccanico di aspirazione modula costantemente l’aspirazione della plica adiposa impedendo la cristallizzazione dell’acqua all’interno dei tessuti e annullando quindi la possibilità di generare danni ai tessuti biologici.

Criolipolisi con vacuum modulato: l’importanza della loro azione sinergica.

Per molto tempo interventi chirurgici importanti erano la sola possibilità per eliminare le adiposità in eccesso e le pieghe cutanee che ne derivavano. Le tecniche più comuni erano liposuzione e dermolipectomia.
Per la maggior parte dei pazienti le cicatrici derivanti da procedure di resezione, la superficie della pelle irregolare e la lassità cutanea post-liposuzione restano controindicazioni  importanti e sgradite che caratterizzano questi interventi invasivi.

La recente introduzione di dispositivi non invasivi nella pratica medica, con l’obiettivo di rassodare la pelle ed i tessuti molli, ha dato inizio ad una nuova era in questo campo.
I dispositivi utilizzati per questi scopi si basano sull’applicazione e la trasmissione di temperature fredde alla pelle e ai tessuti sottostanti per indurre l’apoptosi delle cellule grasse e il rassodamento della zona.
Queste tecnologie danno ottimi risultati con pazienti che presentano adiposità localizzate e lipodistrofie leggere o moderate.

Un dispositivo come Yeti, basato sulla criolipolisi, rappresenta l’approccio non invasivo migliore per la riduzione delle adiposità.

Il meccanismo d’azione è ben conosciuto e studiato, si basa sull’apoptosi degli adipociti indotta dall’applicazione di una temperatura molto bassa sull’area trattata. La temperatura desiderata è trasferita alla pelle e al tessuto adiposo sottostante tramite un trasmettitore (manipolo) applicato sull’area da trattare per un tempo compreso fra i 40 e i 50 minuti. È stato dimostrato che l’applicazione di temperature di 0°C o inferiori induce l’apoptosi degli adipociti nell’area trattata.

La morte delle cellule adipose induce una graduale riduzione del volume dell’area nell’arco di un periodo di 1-3 mesi. Gli studi scientifici documentano una riduzione media del 18-33% delle aree trattate e un effetto cumulativo predicibile dato da più trattamenti.

Obiettivo è causare l’apoptosi delle cellule adipose usando un innovativo dispositivo per Criolipolisi, YETI, con manipoli speciali. Questi applicatori aspirano il tessuto adiposo presente nell’area tramite suzione (azione vacuum), isolando l’area da trattare. Le 8 celle di Peltier dell’applicatore generano un raffreddamento abbassando la temperatura nel tessuto aspirato. L’esposizione a freddo controllato (fra 0°C e -5°C) causa l’apoptosi degli adipociti. Per l’intero trattamento, i manipoli svolgono anche una funzione aggiuntiva, ovvero di modulare la suzione dei vacuum. Questo approccio innovativo permette di mantenere la circolazione sanguigna nell’area trattata evitando l’esposizione di questa ad un’aspirazione costante.

Negli organismi multi-cellulari, come il corpo umano, cellule che non sono più necessarie o rappresentano una minaccia per l’organismo vengono distrutte tramite un processo accuratamente regolato, noto come morte cellulare fisiologica o apoptosi. Esponendo le cellule al freddo per un tempo prolungato, è possibile indurre l’apoptosi degli adipociti e conseguentemente ottenere l’eliminazione di lipidi.
A differenza della necrosi, l’apoptosi non causa un’infiammazione incontrollata ed è il metodo naturale con cui il corpo elimina le cellule. In seguito a segnali chimici emessi dalla cellula, essa viene fagocitata da macrofagi ed in seguito eliminata dall’organismo. Non c’è rischio di accumulazione di tessuto morto come nel caso della necrosi, in cui non c’è segnalazione chimica da parte della cellula. Inoltre, non si osserva sovraccarico di grassi a livello epatico. Il trasferimento di basse temperature all’area trattata è differente in ogni strato del tessuto adiposo e il tempo per l’apoptosi varia da cellula a cellula.

All’interno dei manipoli, oltre alla suzione, il vacuum produce un massaggio meccanico applicando una pressione seguita da una de-pressurizzazione. Questo genere di massaggio mantiene una buona circolazione del sangue proteggendo i tessuti dell’area dalla necrosi cellulare.

Questo metodo permette, per ogni trattamento, di ridurre circa il 25% del tessuto adiposo presente nell’area trattata. I risultati cominciano ad essere visibili dopo 15-30 giorni e l’effetto finale sarà evidente dopo 12 settimane.

Criolipolisi: la sua evoluzione

Molti dei nostri lettori conoscono cos’è e come funziona la criolipolisi, possiamo però riassumere dicendo che: la criolipolisi è una tecnica brevettata negli Stati Uniti che non prevede interventi chirurgici.

Utilizza i principi del freddo, per innescare un processo naturale, che consente l’eliminazione delle cellule adipose tramite il sistema linfatico in modo del tutto graduale e duraturo (apoptosi). Nonostante sia un protocollo noto al settore da qualche anno, nell’ultimo periodo la criolipolisi ha suscitato sempre maggiore curiosità, tanto da diventare uno dei trattamenti estetici più ricercati on line.
L’incremento delle ricerche sottolinea anche un aumento di fiducia dei pazienti. Molte donne e uomini sono piacevolmente sorpresi dai risultati visibili e duraturi già dalla prima seduta e sorpresi dall’assenza totale di controindicazioni.

La criolipolisi col tempo è diventata di fatto l’unica valida alternativa alla liposuzione chirurgica per la riduzione delle adiposità localizzate.
Molti, a differenza dello scorso decennio, non sono più disposti a sottoporsi a trattamenti invasivi e super costosi, se possono ottenere risultati identici, senza bisturi, anestesie e convalescenza post operatoria.
Per questo motivo la richiesta di trattamenti di criolipolisi è in crescita costante.

Come azienda produttrice di dispositivi per la medicina estetica, grazie al nostro dipartimento di ricerca e sviluppo, abbiamo cominciato a lavorare su un dispositivo innovativo per la criolipolisi, anticipando il trend di mercato.
Abbiamo focalizzato la nostra attenzione al miglioramento tecnologico del dispositivo puntando a una soddisfazione completa del paziente e offrendo ai medici, nostri clienti, garanzie e vantaggi mai visti.
Dalla collaborazione con il nostro board scientifico e con il Prof. Dr. Florian Clemens Heydecker, Docente della Scuola di Specializzazione Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica all’Università di Parma,
nasce Yeti, il nuovo dispositivo per la Criolipolisi.

Abbiamo innovato il dispositivo, mettendo al centro della nostra attenzione il medico e i suoi pazienti, garantendo ad entrambi un’esperienza positiva. Il cuore della tecnologia Yeti sono gli innovativi manipoli.
Completamente riprogettati per garantire un raffreddamento più veloce, una temperatura sempre costante e risultati più efficaci, con ben 8 celle di Peltier al loro interno.
Il copro dei manipoli è realizzato in Anticorodal (una lega di alluminio, magnesio maganese e silicio) che aumenta la longevità evitandone la progressiva corrosione.

I vantaggi del nuovo dispositivo Yeti sono:

  • riduzione sostanziale del peso dei manipoli
  • rilevamento di controllo non lineare costante per la temperatura
  • 4 manipoli di 2 diverse dimensioni per trattare tutte le zone del corpo
  • riduzione dei costi di manutenzione
  • pulizia ultra rapida grazie al doppio filtro
  • nuovo sistema di raffreddamento (FCS)
  • 8 celle di Peltier (sei in più rispetto ai manipoli tradizionali)

La combinazione di questi plus garantisce un controllo omogeneo della diminuzione della temperatura consentendo di effettuare un trattamento piacevole e sicuro per la pelle del nostro paziente.
Da sempre giochiamo d’anticipo, lavorando a tecnologie più accurate, che godono di un vantaggio in più, dato dal design Made in Italy che ci contraddistingue.

I nostri dispositivi, compreso il nuovo Yeti per la Criolipolisi, hanno la certificazione CE MED e la nostra azienda è certificata IS0 9001 e ISO 13485, per garantire ai nostri clienti l’impegno per la qualità e per la loro soddisfazione.

Dal blog:

Professionista serio e attento. Sempre puntuale. Non jo mai atteso.La terapia ha dato buoni risultati.

Eliana
Paziente verificato

La. Visita è stata molto accurata e mi è stato spiegato dettagliatamente l’esito dell’esame posturale illustrandomi Come potere intervenire per correggere le problematiche riscontrate

F.S.
Paziente verificato

Professionalità e disponibilità sono le caratteristiche più evidenti del rapporto con i pazienti. Rapida individuazione del problema e dei rimedi più idonei.

S.S.
Paziente verificato

Apparecchiature tecniche efficienti e all'avanguardia unite ad un'attenzione del dottore ai minimi particolari. Ottima impressione.

I.D.
Paziente verificato

professionista disponibile e competente, ha individuato subito il problema e già al secondo trattamento ho avuto benefici evidenti

R.S.
Paziente verificato